SALUTI.

Ulteriore variante della zattera. In questa versione l’esercizio può esser usato fruttuosamente per apprendere frasi fatte o di uso comune nella lingua ospite.

 

Parole chiave – Esercizio di apertura e riscaldamento.

 

Finalità – Consapevolezza dello spazio e dell’azione attraverso di esso. Imparare brevi frasi d’uso ordinario.

 

Descrizione – L’esercizio è una variante della zattera. Prende avvio come la zattera tradizionale ma durante la camminata i partecipanti che si avvicinano si fermano un istante e si salutano. Il saluto può avvenire nella lingua ospite. il conduttore coadiuvato dall’insegnante di lingua farà attenzione alla correttezza della formula di saluto ma anche al corretto svolgimento dell’esercizio in generale.

 

Durata – Circa 10-15 minuti.

 

Varianti – Al posto della formula di saluto, in un secondo momento i partecipanti possono farsi richieste a piacere, ad esempio dove si trova la via della stazione ferroviaria, oppure se è caldo o freddo, o quanto costa qualche cosa. Le richieste debbono essere fatte nella lingua ospite con l’apporto dell’insegnante di lingua.