GEOMETRIA PIANA

Parole chiave - Geometria.

Finalità - Introdurre elementi di geometria piana.

Materiali - Un bastone di 100 - 120 cm per ogni partecipante. Descrizione - Il conduttore mostra al gruppo come si utilizza il bastone in un combattimento teatrale. I colpi di attacco possibili sono 3:

-         Attacco dall’alto verso il basso, sulla testa

-         Attacco orizzontale, all’altezza di collo/spalle

-         Attacco basso, in diagonale lateralmente dall’alto verso le gambe.

 

Ogni colpo di attacco ha il corrispettivo colpo di difesa.

I partecipanti, a coppie, si allenano per comprendere e rendere spontanei i sei colpi di attacco e di difesa.

Una volta acquisita una certa dimestichezza con i bastoni i partecipanti sono divisi a coppie e inventano una storia che comprende un combattimento, ovvero una sequenza di colpi di attacco e difesa, che si sviluppa con una propria storia e sequenzialità.

Nella sequenza del combattimento le coppie devono inserire tre momenti di immobilità della scena nei quali i bastoni rappresentano enti geometrici noti. (es. rette parallele, angolo acuto, etc…).

I combattimenti sono mostrati uno alla volta al resto del gruppo.

Durata - Da 45 minuti in su.

Varianti - Gli enti geometrici da rappresentare possono essere dati dal conduttore oppure scelti dai combattenti. Nel secondo caso può essere interessante chiedere al gruppo di indovinare gli enti rappresentati durante i momenti di immobilità della scena.

Invece di utilizzare il combattimento di bastoni si può chiedere ai partecipanti di inventare una storia dove i bastoni sono trasformati creativamente in qualche cosa di diverso da ciò che sono. Come per i combattimenti la storia avrà dei momenti di immobilità della scena dove sarà possibile individuare enti geometrici formati dai bastoni in scena.